Categorie
Cerca nel blog Search
  • Home
  • Consigli
  • Spie di segnalazione nel cruscotto: quali sono e cosa significano
Cerca nel blog Search
spie cruscotto significati
spie cruscotto significati

Spie di segnalazione nel cruscotto: quali sono e cosa significano

Essere completamente a proprio agio con un’automobile a noleggio è semplice: comfort, praticità e funzionalità sono le parole chiave dell’esperienza. Così diventa facilissimo immaginare il veicolo come un essere senziente, che ci fa compagnia durante i lunghi viaggi. E, perché no, ci “parla”.

Sì, perché anche le automobili hanno i propri mezzi di comunicazione e alcuni di questi sono proprio sotto ai nostri occhi: si tratta delle spie di segnalazione nel cruscotto. Questi segnali luminosi ci dicono moltissimo sullo stato dell’auto e ci avvertono, in tempo reale, di eventuali cambiamenti nel funzionamento del veicolo. Andiamo a conoscerle e a interpretarle.

Spie dell’auto: quali sono

Ma quali sono le spie della macchina? La prima risposta è la più ovvia: sono i simboli luminosi, tutti facilmente individuabili perché presenti sulle dashboard, ovvero sul pannello di controllo immediatamente dietro al volante. 

Il discorso, però, si fa più complesso se si tiene in considerazione che esistono diversi tipi di automobile. Per intenderci, non è detto che un simbolo presente in un’auto a carburante sia presente su un’automobile elettrica. Prendendo a noleggio quest’ultima, infatti, si possono trovare dei simboli relativi alla batteria o alle componenti specifiche del veicolo.

In linea generale, le spie dell’auto sono dei piccoli disegni esplicativi che rappresentano il motore, i fari, gli pneumatici, le portiere, le cinture di sicurezza e via continuando per ogni componente (o gruppo di componenti) che necessita di interazione diretta con il conducente. Ciò che le caratterizza e dà loro significato, però, è il colore.

Spie del quadro elettrico: cosa significano

I colori spiegano in toto a cosa servono le spie sul cruscotto e quali sono i loro significati: esistono spie bianche, spie blu, spie verdi, spie gialle, spie arancioni e spie rosse

Partendo dal presupposto che non tutte le spie che si accendono sono indice di problemi, è comunque bene avere una chiara visione d’insieme. 

Spie bianche

Com’è ben intuibile dal loro colore, tra le spie della macchina quelle bianche sono le più innocue. In genere, comunicano al conducente delle informazioni “di servizio”, come la disattivazione degli airbag, l’inserimento dei fendinebbia, il raggiungimento di un determinato numero di chilometri e così via.

Su alcune vetture, le spie bianche possono anche fornire informazioni più generiche come l’avvicinarsi della data di revisione o come il rilevamento di problemi per i quali è necessaria l’assistenza.

Spie blu

Anche le spie blu sono generalmente innocue. In moltissimi modelli di automobile sono legate all’uso dei fari abbaglianti e alla loro intensità. 

Un altro uso comune delle spie blu è legato al motore: se il simbolo a esso legato si illumina, significa che è ancora troppo freddo per poter partire correttamente.

Spie verdi

Come le spie bianche e le spie blu, le spie verdi non sono preoccupanti. Indicano le normali e regolari funzioni della macchina, simboleggiando la loro messa in funzione o il loro stato di salute.

Le spie verdi possono, tra le altre cose, segnalare l’attivazione dei fari anabbaglianti o delle frecce direzionali.

Spie gialle

Se finora abbiamo parlato di spie non preoccuparti, è con le spie gialle che dobbiamo aprire il capitolo allerta. Per essere più chiari, in base al modello d’auto le spie gialle potrebbero accendersi tutte insieme quando si avvia l’auto e poi spegnersi: ciò è del tutto normale.

Ci si deve impensierire, però, se una di queste spie resta accesa o se si accende – a intermittenzao continuativamente – mentre siamo in marcia, perché significa che sta succedendo qualcosa di anomalo. Potrebbe, per esempio, esserci un problema allo sterzo o alle pastiglie dei freni, come potrebbe esserci un filtro dell’aria intasato.

Spie arancioni

Non dovrebbe servire specificarlo, ma facciamolo comunque: la spia arancione è il grado intermedio di allerta. Se le spie sul cruscotto sono arancioni occorre prestare attenzione e fare tutti i dovuti controlli all’automobile. 

Una spia arancione comune è certamente quella del carburante in riserva, mentre meno comuni (e da attenzionare) sono quelle alla carica della batteria, a eventuali guasti del controllo elettronico della stabilità o alla pressione degli pneumatici insufficiente.

Spie rosse

Infine, le spie rosse sono veri e propri segnali di pericolo. La loro accensione suggerisce (anzi, impone) al conducente di fermare l’automobile. 

Generalmente, le spie rosse sono accompagnate anche da segnali acustici, che aumentano il grado di allerta e segnalano con decisione la situazione d’allarme.

Chiaramente, per quanto allarmanti possono essere alcune spie, è da precisare che una corretta manutenzione e i periodici controlli dell’auto fanno sì che non si debba mai incappare negli inconvenienti più spiacevoli, motivo per cui tutti i veicoli a noleggio di Leasys Rent sono sottoposti costantemente a manutenzione.